Race for the Cure 2018, Roma 20 maggio

locandina-race-roma-2018

Guarda la galleria fotografica

#SalviamoNoura: sposa bambina condannata a morte in Sudan

Petizione
Per salvare la vita ad una delle tante spose bambine, consegnata al suo carnefice dalla sua stessa famiglia, che ha avuto il coraggio e la forza di ribellarsi e per questo rischia la pena di morte.

ANSA-BOX – Vita da mamma: facile a Bolzano, difficile in Campania Save the Children, in Italia sempre più disoccupate

di Emanuela De Crescenzo

(ANSA) – ROMA, 9 MAG – Essere mamma in Italia è sempre più difficile, con differenze il Nord, sempre più virtuoso come Trento e Bolzano, e il Sud, spesso carente di servizi e di sostegno alla maternità, con la Campania come fanalino di coda.
Nel Belpaese si diventa mamme sempre più tardi e si fanno sempre meno figli. Il tasso di disoccupazione delle donne, ed in particolare delle mamme, è tra i più alti in Europa, ci sono discriminazioni radicate nel mondo del lavoro, un forte squilibrio nei carichi familiari tra madri e padri e poche possibilità di conciliare gli impegni domestici con l’occupazione, a partire dalla scarsissima offerta di servizi educativi per l’infanzia.
È il quadro che emerge dall’analisi di Save the Children “Le Equilibriste: la maternità in Italia”, diffuso in occasione della Festa della mamma, da cui appare evidente una condizione ancora molto critica, ma soprattutto, come afferma l’organizzazione internazionale che dal 1919 si occupa di salvare bambini, la situazione delle mamme è ancora ferma a molti anni fa e mancano miglioramenti strutturali, soprattutto al Sud. …Continua a leggere >>

Sabato 26 maggio, ore 21:00 – IV Giornata nazionale giovani uniti contro il bullismo

IV Giornata nazionale giovani uniti contro il bullismo“IL BUONO IL BULLO IL GENIO”
Teatro Olimpico, Piazza Gentile da Fabriano 17, Roma

Di nuovo in scena, i ragazzi del Centro Nazionale Contro il Bullismo – Bulli Stop con uno nuovo spettacolo al limite tra la fantasia e la realtà. Per la Quarta Giornata Nazionale Giovani Uniti Contro il Bullismo, un musical straordinario di Teatro d’Animazione Pedagogico della Prof.ssa Giovanna Pini.

Uniti facciamo la differenza

Prenotazione biglietti: ‭371 1364125

Sabato 21 aprile, ore 11:30 – “Fiume in Rosa. 1000 colpi per la salute della donna”, presso il Circolo Canottieri Aniene

18_gnsd_invito_

Per informazioni: www.atenaonlus.org – www.atenadonna.org

13 aprile, ore 19:00 – Fiaccolata in ricordo di Pamela – Roma, da Via Saluzzo a Piazza Re di Roma

Fiaccolata

Il video messaggio

La galleria fotografica
FotoPamela5

9Colonne – Pamela, Rauti (FDI): una fiaccolata per non dimenticare

(9Colonne) Roma, 13 apr – “Stasera alle 19.00 partirà una fiaccolata che da via Saluzzo raggiungerà Piazza Re di Roma, per ricordare Pamela Mastropietro la giovane ragazza romana uccisa e fatta a pezzi a Macerata. L’ONLUS “Hands Off Women -HOW”, ha aderito a questa iniziativa, insieme a tante altre Associazioni, per non dimenticare questo atroce omicidio e per chiedere giustizia e maggiore sicurezza e controllo del territorio. “Hands Off Women – HOW” , l’associazione di cui sono socia fondatrice e che da tempo ho l’onore di presiedere, è nata con l’impegno di combattere ogni tipo di violenza ed abuso sulle donne e con la finalità di promuoverne i diritti Fondamentali”. Così in una nota la Senatrice Isabella Rauti (FdI). (PO / Red) 131822 APR 18 

9Colonne-Fiaccolata

Federkravmaga Italia – Woman Protect – Seminario di difesa personale legale

Federkravmaga-10marzo2018

Guarda la galleria fotografica:

Periodico italiano – Isabella Rauti: “Le donne sono le eroiche funambole del quotidiano”

Pagine da PIM37_marzo2018_IntervistaIsabellaRauti_Pagina_1“Vorremmo veder realizzato, in termini normativi, tutto ciò che riguarda l’argomento dei diritti e della parità di accesso”

Alla luce di quanto detto, abbiamo chiesto a una ‘politichessa’ italiana, Isabella Rauti, neo-senatrice di ‘Fratelli d’Italia’ eletta proprio in questi giorni a Mantova, di esprimere un parere riguardo a un tema centrale di questo 8 marzo: la figura femminile può finalmente raggiungere obiettivi importanti in politica? La Rauti, nel 1995 è stata a lungo la Coordinatrice nazionale femminile del Movimento Sociale-Fiamma Tricoloree componente degli organi esecutivi del Partito. Nel 2004 si iscrive ad Alleanza Nazionale e aderisce al progetto del Popolo delle libertà (Pdl). Nel marzo 2014 aderisce a ‘Fratelli d’Italia’ come componente dell’esecutivo e membro della direzione nazionale.

Senatrice Rauti, lei è appena stata eletta senatrice nella città di Mantova: innanzitutto, quali saranno le sue azioni per rappresentare il territorio del suo collegio?
“Le azioni per rappresentare il territorio del mio collegio sono quelle annunciate nel mio programma elettorale: affrontare il nodo dell’isolamento infrastrutturale che affligge le condizioni della rete ferroviaria, come ad esempio il binario unico della Mantova-Milano, ma anche la necessità di completare la tangenziale della città, nonché potenziare la via autostradale, come per altro previsto ma mai realizzato. Altri aspetti prioritari sono sicuramente legati al turismo e a una maggior rivalutazione del patrimonio artistico e culturale, con una condivisione migliore tra le ricchezze di pertinenza statale e i tesori di pertinenza e amministrazione comunale. Vi è anche l’idea di realizzare, investendo sull’antica Via del Principe, una sorta di museo all’aperto che congiunga le due parti della città: da Palazzo Ducale a Palazzo Te. Infine, gli aspetti legati all’agricoltura, essendo un territorio che ha una sua vocazione agricola con prodotti d’eccellenza, in modo da valorizzare i suoi prodotti e tutta la filiera agroalimentare. C’è da aggiungere che, quando si vince in un collegio uninominale maggioritario, soprattutto se si vince con una percentuale così alta ed essendo l’unico senatore eletto di quel territorio, mi sento di dover rappresentare i bisogni di questa provincia, anche di coloro che non mi hanno votata”.

…Continua a leggere >>

formiche.net – Buon 8 marzo a tutte le donne impegnate nelle Forze armate

L’opinione di Isabella Rauti, giornalista e scrittrice, ufficiale della Riserva selezionata dell’Esercito, neoeletta in Senato nelle fila di Fratelli d’Italia

Ogni 8 marzo si celebra la festa della donna. Per non banalizzare, vale sempre la pena anzi è bene ricordare la tragica radice storica di questa festa. Il rischio, altrimenti, è che la giornata diventi soltanto una celebrazione e un rito di festa. È invece opportuno ricordare, soprattutto alle giovani generazione, le origini antiche, storiche e tragiche di questa data. Solo così si può, infatti, approfittare di tale ricorrenza per fare meno retorica e ribadire ciò che resta ancora da fare, analizzando la reale condizione femminile al di là di garanzie e delle tutele legislative che pure, fortunatamente, ci sono. Esiste ancora, infatti, uno scarto tra la parità normativa e descrittiva, garantita dalla legge, e la parità sostanziale e sociale, quella di fatto e che è vissuta nel quotidiano.

…Continua a leggere >>